5 film che da nonna farò vedere ai nipoti

Oggi è la festa dei nonni, figure che incarnano la tradizione, coloro che sono preposti alla trasmissione delle sane abitudini delle famiglie. Mentre passeggiavo con A., mi sono chiesta quali insegnamenti avrei potuto trasmettere ai miei futuri nipoti. Durante la mia infanzia e oltre, ho tratto lezioni di vita nelle circostanze più improbabili. Nonostante ciò che qualche bacucco sostenga, i film possono insegnare tanto quanto i libri. Ecco 5 film che tra trenta/quarant’anni farò vedere ai miei nipoti affinchè imparino importanti lezioni.

  1. UNA NUOVA SPERANZA di George Lucas (1977)

    Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…
    anche se sei l’ultimo jedi (non proprio l’ultimo eh) devi comunque assicurarti che la ragazza con cui vuoi provarci non sia imparentata con te. Si scherza. La lezione non può essere più chiara: se sei uno Skywalker, è destino che la gran parte della tua famiglia venga uccisa. No, si scherza ancora. La lezione vera è che c’è sempre speranza. Anche quando sembra che il lato oscuro è in possesso della Morte Nera.
  2. Risultati immagini per UNA NUOVA SPERANZA
  3. LA STORIA INFINITA di Wolfgang Petersen (1984)Ogni buon libro può essere rovinato da un pessimo film. Lezione dura che va imparata il prima possibile. È sempre meglio leggere prima il romanzo e non farsi venire il sangue amaro per la trasposizione cinematografica.
  4. Risultati immagini per the neverending storyWARGAMES – GIOCHI DI GUERRA di John Badham (1983)Cervello umano batte computer, purché sia allenato a pensare. Questo film è una versione retrò e young adult di Matrix, adatto quindi anche ai più piccoli. (Si sta continuando a scherzare, ovviamente…)
  5. Immagine correlata
  6. L’ARMATA DELLE TENEBRE di Sam Raimi (1992)Questo è forse uno dei film più educativi che io abbia mai guardato da piccola. Mai come prima, guardandolo ho capito l’importanza dell’uso delle parole. In ogni circostanza bisogna sempre usare il linguaggio corretto. Soprattutto se non vuoi risvegliare un’armata di morti-viventi.
  7. Risultati immagini per l'armata delle tenebre
  8. INDIANA JONES E I PREDATORI DELL’ARCA PERDUTA di Steven Spielberg (1981)La scena cult, in cui Indiana Jones sconfigge con un semplice colpo di pistola il rocambolesco spadaccino nemico, regala un grande insegnamento. Cerca sempre di essere al passo coi tempi. Non è detto che old style sia meglio. A volte, il progresso tecnologico aiuta.
  9. Immagine correlata

Recensione: “La Città & la Città” di China Miéville

Risultati immagini per china mieville la città e la cittàTitolo originale: The City & the City
Autore: China Miéville
Editore: Fanucci
Pagine: 361

Immaginate due città, separate e unite allo stesso tempo, in un punto indefinito dell’Europa. Figlie della catastrofe post-sovietica. Due città sovrapposte, che condividono lo stesso spazio, ognuna con le proprie strade, i propri palazzi, i propri cittadini, la propria storia, la propria identità. Un’anomalia spazio-temporale, un capriccio tecnologico, un errore nella creazione, una scissione a un certo punto della storia? Tutto questo, o forse no. Per un cittadino dell’una il più grave reato è quello di vedere un cittadino dell’altra: sono due mondi vicinissimi, eppure incomunicabili, e la punizione per chi trasgredisce è certa e impietosa. Così tutti sono abituati fin dalla nascita a non-vedere, a sfuggire ogni forma di contatto con gli altri che pure sono lì, sotto i loro occhi e a portata di mano. Viene scoperto un delitto, in una delle due città, e le indagini portano fino all’altra città, e poi oltre, in un’altra realtà che nessuna delle due sembra conoscere, e che forse le trascende entrambe.

Voti della RASSEGNA FANTASTICA
Trama: •••
Credibilità: ••••
Stile: ••••
Edizione: •••

In questo romanzo China Miéville affronta la tematica della coesione sociale e delle identità nazionali con incredibile originalità. Immaginate l’esistenza di due città all’interno di uno stesso perimetro: alcune vie appartengono all’una, alcune appartengono all’altra, alcune sono addirittura condivise! Eppure gli abitanti si ignorano e sono obbligati a disvedere tutto ciò che appartiene o proviene dalla città altra. A vigilare sul rispetto di tali leggi c’è un oscuro potere che si fa chiamare Violazione. Ma cosa succede se qualcuno architetta un omicidio a cavallo tra le due città senza commettere una violazione? La Città & la Città è un fanta-thriller che ricrea le atmosfere tipiche del noir d’autore condito con un linguaggio ispirato a Philip K. Dick. Il romanzo scorre veloce, mentre il lettore divora una pagina dopo l’altra seguendo la storia tramite il racconto e le riflessioni del protagonista, il detective Tyador Borlù. La trama è articolata, come ogni crime che si rispetti, ma credibile. Troviamo colpi di scena a volontà, che però non risultano mai artificiosi. Borlù è un personaggio a tutto tondo, che non può non piacere al lettore: poliziotto assetato di verità, con un’anticchia di cinismo e coraggio da vendere. Questo libro meriterebbe un seguito solo per permetterci di continuare a seguire la sua storia. Personalmente, non ho gradito molto il risvolto forse un po’ ideologico cui si assiste verso la fine del romanzo, al momento della rivelazione su chi sia l’assassino e il suo movente. Tuttavia, La Città & la Città resta una piccola perla, che ha fatto vincere all’autore i premi Locus, Arthur C. Clarke, British Science Fiction e World Fantasy. La traduzione di Maurizio Nati è molto buona, considerate anche le difficoltà dovute alle innovazioni linguistiche dell’autore. L’unica pecca dell’edizione Fanucci sono i refusi che disturbano abbastanza chi ci fa caso.

Perché comprarlo. La Città & la Città è un must per i cultori del genere e per chi vuole sperimentare un libro a metà tra la scrittura di Raymond Chandler e quella di Philip K. Dick. Può essere un bel regalo per gli appassionati di thriller o per gli amanti dei romanzi politici.

Perchè non comprarlo. Non lo comprate se cercate una storia d’amore, un romanzo di fantascienza con alieni o un urban fantasy con vampiri, licantropi e stregoni. Non ce n’è neanche l’ombra!

Leggi anche tu il romanzo (trovi il link qui sotto) e fammi sapere cosa ne pensi! 🙂
Link al libro: https://amzn.to/2DpFW7d
Link al formato ebook: https://amzn.to/2DrBC7m